Chi è la guida ne Il Gioco del Risveglio®

pexels-anna-shvets-3845458

La guida è colui, o colei, che offre cure amorevoli per far sì che ogni giocatore acquisisca fiducia in sé stesso e riconosca il proprio diritto di esistere.

Le cure amorevoli sono la capacità di preoccuparsi del processo del gioco mentre i giocatori si occupano di loro stessi; sono la capacità di approfondire e di leggere, da una prospettiva diversa, ciò che accade; di rassicurare, stimolare e a volte anche redarguire.

La guida conosce il gioco e gli elementi che lo compongono, sa ascoltare, osservare ma soprattutto ama e si fida. La guida è a servizio.

Così questo gioco è stato ideato, concepito e generato: è il mio servizio, il mio atto creativo per il mondo indipendentemente da me.
Come una madre sa che il figlio generato non è suo, così io so che questo strumento non è mio. Avrò cura di accompagnarlo finché non troverà la sua indipendenza e la sua autonomia.

“Nessuno può costringere un altro a cambiare. Ciascuno di noi è il custode di un cancello che può essere aperto soltanto dall’interno. Noi non possiamo aprire il cancello di un altro, né con la ragione né con il sentimento” (Marilyn Ferguson)

L’onore per me più grande è essere presente quando quel cancello si dischiude e per questo amo essere una Guida.
Un privilegio che spero abbia ognuno di voi che intendete percorrere la strada della Formazione a Guida de “Il Gioco del Risveglio”®.

Domande frequenti

Ogni persona disposta a lavorare su sé stessa con coraggio e umiltà. Non si può accompagnare nessuno se non siamo noi i primi a “metterci in gioco”.

Non servono requisiti specifici, ma un intento profondo a mettersi a servizio dell’Altro.

Vi è un primo colloquio per chi vuole accedere alla Formazione per definire i propri intenti e comprendere assieme ostacoli e risorse che si celano nel cuore.

La capacità indispensabile è la Fiducia: fiducia nel Gioco che guida e dirige tutto il processo; fiducia nella vostra disposizione a imparare e fiducia nella vita che regala sempre la strada migliore per noi, nonostante tutto.

Se ti sei posto questa domanda sei già sulla strada giusta. “Io so di non sapere” diceva Socrate. Si può imparare, ma soprattutto se amate le persone con cuore aperto, e senza giudizio, siete in grado di guidarle. La vostra prospettiva è preziosa perché parte da uno spazio di apertura e di assenza di aspettative. La formazione vi dà le competenze necessarie per gestire il Gioco e tutte le sue sfumature ma ho visto accadere Miracoli nell’interazione tra i giocatori e ognuno di noi dentro è un Grande Maestro che non sa di essere.

Il Gioco ha molte componenti e tematiche che una Buona Guida ha bisogno di esplorare. Questo tempo permette a tutti di studiare le diverse sfaccettature, approfondendo ciò che già conosce ed acquisendo ciò che gli è poco famigliare.

Ogni seme ha bisogno del suo giusto tempo per maturare e portare il frutto.

No! Ho osservato che le persone che non hanno competenze e conoscenze particolari sulla Crescita Personale hanno facilità nell’apprendere perché sono come vasi vuoti pronti ad accedere alla novità. Per chi ha già un percorso alle spalle c’è bisogno di lasciare aperta la mente per destrutturare ciò che non è più funzionale, ma si può appoggiare ed avvalere di ciò che già conosce e integrarlo con Il Gioco.

Tutto è possibile quando il vostro intento è forte e non c’è meglio o peggio… solamente un diverso e unico modo per “Essere Guida”.

Il Gioco del Risveglio® è uno strumento innovativo e potente nel lavoro con l’altro. È molto versatile e integrabile a qualsiasi competenza che avete già strutturato. Lo potete far diventare a “vostra immagine e somiglianza” senza snaturare le sue fondamenta. Nella mia esperienza di aiuto alla persona trovo meraviglioso lavorare attraverso questo mezzo perché le risposte alle domande, agli intenti le dà il gioco stesso e anche se non vengono subito capite e integrate, vi è in me una profonda fiducia che arriverà il momento, che troveranno spazio e funzione nella vita dei giocatori. Tutto questo alleggerisce il mio modo di lavorare perché ogni cosa che accade è guidata da qualcosa di più grande di me e dalla connessione che abbiamo gli uni e gli altri e la mia parte egoica si rilassa perché le è chiesto solo di osservare e pazientare.

Puoi organizzare incontri di gioco e collaborare al Risveglio di tante persone in sintonia con te e con “Il Gioco del Risveglio” ®

È in fase di realizzazione “Il gioco del Risveglio per ragazzi e adolescenti”.