Scuola per Giovani Maghi – Intensivo

Questa storia inizia come un gioco: nessuna aspettativa, nessun obiettivo, era un esperimento.
Ciò che poi è successo è difficile raccontarlo a parole.

Un giorno vado a prendere Christian (che in questa vita ha il ruolo di figlio per me, ma è stato un mio grande maestro e compagno di avventure) e mentre torniamo a casa gli dico: “Ho trovato questo dimmi se ti interessa”.
Era un foglio con la proposta di far parte della Scuola per Giovani Maghi.
Lui nella sua calma mi dice: “Si mi piace, posso farla?”
Sorrido, lo guardo (senza schiantarmi in macchina) e gli rispondo: “In realtà, è una mia idea, tengo io la Scuola di Maghi”.

Da quella piccola scintilla mi sono trovata la casa invasa da otto adolescenti.
Abbiamo lavorato con passione e intensità per tutto l’inverno fino a primavera e in loro non ho mai trovato una sbavatura.

Presenti, attenti, curiosi, magici.

Siamo passati da argomenti impegnativi quali la realtà e il rapporto che abbiamo con essa, all’incontro con dimensioni sottili e difficili da percepire da noi adulti.
Mai una titubanza, domande precise e puntuali, voglia di sperimentare e assenza di giudizio.
Sono cresciuti e io che insegnavo sono crescita con loro.

Arriva l’estate tempo di vacanze, di assenza da scuola.
I miei giovani maghi però, della Scuola di Magia, non ne avevano abbastanza e hanno, tanto fatto e tanto detto che mi hanno coinvolta nello strutturare l’Intensivo della Scuola di Magia.
Sei giorni in una baita in mezzo alle montagne del Trentino dormendo in tenda pregando l’Universo che il tempo rimanesse bello.
Ci siamo conosciuti nell’intimo, trasformati e anche divertiti con quella leggerezza sottile che i ragazzi sanno vivere senza perdere la profondità.

Queste le loro parole.

“In questo campo estivo ho imparato a conoscermi meglio e ho conosciuto molte persone con cui mi sono divertito e con cui ho legato molto.
La nostra maestra era molto felice di avere apprendisti e non vedeva l’ora di trasmetterci la sua conoscenza.
E’ un’esperienza che rifarò il prima possibile e che consiglio a chiunque.” M.

“In questo campo estivo ho imparato moltissime cose, il tempo è volato, questi 6 giorni sono sembrati 3. Ogni mattina e ogni pomeriggio avevamo lezione, le lezioni erano molto interessanti e interattive. Una delle esperienze più forti che ho vissuto in questo capo è stata l’Iniziazione, un’esperienza che mi ha cambiato totalmente.” N.

“E’ stata un’esperienza bellissima e soprattutto da rifare. Inoltre ho fatto nuove amicizie ed esperienze.
Anche le mie conoscenze sulla magia si sono molto espanse.” G.

“Questo campo è stato molto bello, mi ha fatto scoprire tantissime parti e caratteristiche di me a cui non avevo fatto caso. Ti fa vedere il mondo con altri occhi e ti cambia durante la settimana di campeggio, quando la fine è giunta, sei diventato un’altra persona, migliore di quella precedente.
Inoltre ti porti a casa molti insegnamenti di vario tipo, a partire dalle vere e proprie formule magiche fino ad arrivare agli esercizi per una vita in presenza, più colorata e intesa.
Grazie! Mi ha trasformato la vita!” D.

“Una settimana molto bella ma anche stancante. Il fatto di rimanere così tanto assieme ci ha permesso di legare molto tra noi.
L’insegnate maga è stata sempre disponibile e pronta ad ascoltare i nostri bisogni.
Le lezioni erano molto interessanti e c’era sempre da imparare, c’erano così tanti argomenti che il tempo non è neanche bastato!
Quindi potete stare tranquilli che ci sarà sempre qualcosa da fare.
P.S. Il bagno era molto originale.” C.

“Questi giorni sono stati bellissimi, sono state fatte anche tutte cose che mi interessavano. L’unica cosa è che ho nostalgia e per me questo è stato il primo campo. Comunque è stato tutto fantastico! Ringrazio per questi fantastici giorni, grazie per l’opportunità!
Conclusione: campo fantastico. Sicuramente lo rifarei!” I.

“Un’esperienza magica, non solo utile per comprendere e integrare nozioni legate a una realtà nuova, o meglio, molto antica ma che è andata a nascondersi sovrastata dal nostro frenetico modo di vivere, ma soprattutto aiuta a scoprire nuovi lati di sé stessi e capire il perché di nostri comportamenti e reazioni spesso “involontarie”.
Durante la settimana si tessano nuove relazioni e si condividono sensazioni, insegnamenti e esperienze con persone molto diverse ma con vibrazioni davvero simili.
Il gruppo è utilissimo ed è coordinato in maniera impeccabile dalla nostra maestra maga Roberta.
Tornerò a casa con una visone della vita molto diversa. Grazie a tutti.” A.

La Scuola per Giovani Maghi è aperta a ragazzi dagli 11 ai 15 anni.

Requisiti per poter accedere:

  • Una forte motivazione.
  • Disciplina su sé stessi.
  • Non si frequenta la scuola solo perché lo desiderano i genitori o perché la fanno gli amici.
  • Per avere si deve imparare a dare; al giovane mago spetta pagare con i suoi risparmi il 20% della quota di iscrizione.
  • Disponibilità a credere nell’invisibile e a vedere ciò che gli altri non vedono.

Chi possiede questi requisiti può partecipare al primo anno della scuola.

Ringrazio infinitamente l’Universo per questa magia.
Noi siamo pronti per il 2° anno di Scuola per Giovani Maghi.

Con Amore Dhara Roberta